Il Blog di ForteVersilia - ForteVersilia Agenzia Immobiliare

Benvenuta/o
Logout




Vai ai contenuti

Le piante d’appartamento

ForteVersilia Agenzia Immobiliare
Dopo aver parlato dell', nel nostro ultimo Post di inizio Settembre, oggi parliamo di un aspetto altrettanto interessante, ovvero le Piante: un elemento capace di evocare la pace della natura anche nei contesti più urbanizzati.
Se si dispone di un giardino più o meno grande, le possibilità di creare veri e propri angoli di pace, capaci di farci sentire immersi nel verde, sono notevoli.

Tuttavia, anche gli ambienti interni possono essere piacevolmente vivacizzati dalla presenza di piante adatte. I motivi per non rinunciare al verde negli spazi sono vari.

  • Depurazione dell’aria
    
Le piante, è risaputo, migliorano la qualità dell’aria assorbendo anidride carbonica e rilasciando ossigeno.
    
I loro effetti benefici però possono andare oltre questo processo. Alcune specie riescono ad eliminare o neutralizzare anche alcune sostanze potenzialmente nocive che si trovano facilmente negli ambienti domestici.

Ad esempio, il Ficus Benjamina e la Sansevieria Trifasciata filtrano la formaldeide, la Dracena può limitare le sostanze inquinanti emanate da alcune vernici.

  • Un tocco di eleganza
    
Le piante da interno spesso sono state selezionate nel corso del tempo anche grazie ad alcune caratteristiche estetiche, che le rendono particolarmente gradevoli nell’arredamento.
    
La già citata Sansevieria Trifasciata, con le sue lunghe foglie striate protese verso l’altro, sembra quasi un complemento d’arredo ideato da un designer all’avanguardia.
    
Le piante grasse presentano una grande varietà di forme, dimensioni e colori, anche se occorre conoscere il fabbisogno di luce di ogni tipo per trovare la giusta collocazione.


   
Lo Spatifillo, con le sue bianche calle, regala un tocco di eleganza unico; raffinato anche il Falangio con le lunghe, sottili foglie dai bordi chiari.    
    
  • Un effetto antistress
    
Da quando il biologo Edward O. Wilson ha elaborato nel 1984 il concetto “biofilia”, un legame ancestrale ancora vivo tra noi e gli ambienti naturali, la scienza ha studiato sempre più attentamente il rapporto tra l’uomo e il suo habitat.
Diverse ricerche hanno riscontrato un effetto rilassante dei paesaggi verdeggianti, ma anche di semplici elementi naturali come le piante.
Il contatto rigenerante con la natura può ridurre la pressione arteriosa e il livello di stress percepito e favorire perfino la capacità attentiva.
    
Prendersi cura delle piante e vederle crescere, inoltre, può rappresentare un passatempo distensivo e una piccola soddisfazione personale quotidiana.
U.C
    



Nessun commento
Torna ai contenuti